I Carabinieri sentono odore di “fumo” e trovano due etti di hascisc. Arrestato giovane di Guastalla

7/11/2014 – Dovevano invitarlo in caserma per sentirlo su una vicenda, ma quando ha aperto la porta di casa i Carabinieri hanno sentito l’inconfondibile profumo di “fumo”.

Cosi è scattata una perquisizione che ha portato al rinvenimento di circa due etti di hascisc, un bilancino di precisione e 1.600 euro in contanti. Denaro ritenuto provento di spaccio, considerato anche che l’interessato essendo disoccupato non percepisce redditi.

Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i Carabinieri di Gualtieri hanno arrestato un 25enne abitante a Guastalla. È accaduto poco prima delle 20 di ieri sera quando una pattuglia si è recata a casa del giovane per invitarlo in caserma.

Entrati in casa, e insospettiti dall’odore e dall’evidente nervosismo del giovane, i carabinieri hanno visto sul tavolo della cucina un pacchetto di sigarette che conteneva tra l’altro un pezzo di hascisc.

Sono così saltati fuori 188,23 grammi di hascisc suddivisi in due panetti rinvenuti all’interno di vasi riposti sopra un mobile della cucina, e 6 pezzi di hascisc celati dietro il divano, oltre a un bilancino di precisione e danaro per 1.600 euro ritenuto provento dello spaccio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *