Evade dai domiciliari e le spara grosse: marocchino in carcere

27/11/2014 – Evade dai domiciliari e racconta frottole: marocchino di 25 anni finisce in carcere.
Ieri pomeriggio una Volante della polizia, nel corso di un controllo domiciliare, constatava l’assenza dall’abitazione nella quale era sottoposto agli arresti domiciliari, di un cittadino extracomunitario beneficiario della pena alternativa al carcere.
Già ad un controllo nella  precedente mattinata era risultato assente: tornato a casa alcuni minuti dopo l’arrivo della Polizia, ha giustificato l’assenza con un accesso all’Ospedale per problemi di salute.
Ma l’uomo non era in casa neppure quando gli agenti sono tornati una seconda volta: a sentire i famigliari, si trovava ai poliambulatori di via Monte San Michele per sottoporsi ad una visita medica.
Gli Agenti andavano dunque nella sede Ausl, ma dello straniero non vi era traccia. Contattato telefonicamente, il marocchino riferiva di trovarsi presso il refettorio Caritas che tuttavia
in quell’ora era chiuso.
Partivano dunque le ricerche che si concludevano alle
17′ quando una pattuglia della Polizia ha rintracciato lo straniero di ritorno al suo domicilio.
Lahlali Chakib, marocchino 25enne, veniva tratto in arresto per il reato di evasione e tradotto in carcere.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *