Dopo lo scandalo proposta choc di Pagliani: “Eliminare i rimborsi spesa ai politici”

12/11/2014 – “La politica non deve essere un mestiere per nessuno. Bisogna azzerare i rimborsi ai consiglieri regionali, ed eliminare i contratti di collaborazione concessi ai privilegiati dei vari cerchi magici”.

20141106_124319Giuseppe Pagliani, capolista reggiano di Forza Italia alle elezioni regionali del 23 novembre, taglia la testa al toro, e sull’onda delle accuse di peculato nei confronti di 42 consiglieri regionali su 50, lancia la proposta-choc del taglio completo e definitivo dei rimborsi spesa nei palazzi di via Aldo Moro come atto concretamente visibile di moralizzazione della politica.

La politica non deve essere un mestiere per nessunoscrive oggi il candidato azzurro – La sinistra da sempre ha sovrapposto il concetto di politica con quello di professione del politico, e questo per noi è un concetto profondamente sbagliato. Chiunque svolga attività politica deve farlo avendo un proprio mestiere e rimanendo in carica per un tempo limitato e ben definito di anni, come più volte ho sostenuto io in interventi pubblici in questi anni”.

E aggiunge: “Per noi la Regione Emilia Romagna ed ogni altra regione italiana deve azzerare i rimborsi ai consiglieri collegando l’indennità alla reale carica istituzionale. E basta contratti di collaborazione poco veritieri e credibili concessi a cerchi magici vari“.

Pagliani annuncia che la sua prima proposta che promuoverà in Regione sarà volta proprio “ad ottenere l’azzeramento dei rimborsi ai consiglieri”.

“Io ho numerosi colleghi e collaboratori negli studi – conclude – e per me fare politica rappresenta un grave costo professionale, ma la passione supera anche questo ostacolo: nell’universo politico regionale e tra i candidati sono uno dei pochi che può vantare questa netta distinzione dei ruoli“.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *