Pagliani, la sua stella brilla nel crac azzurro: “Danneggiati dallo scandalo rimborsi e dal selfie di Berlusconi con Luxuria “

25/11/2014 – Nel disastroso risultato di Forza Italia (6,34% in Provincia di Reggio Emilia, due punti in meno della media regionale), spicca l’indiscutibile risultato personale del capolista Giuseppe Pagliani, che con una campagna senza tregua e capillare (affrontata fra l’altro senza una sede provinciale agibile) ha ottenuto 2 mila 634 preferenze su un totale provinciale di 8 mila 554 voti di lista, di cui 824 nel capoluogo e 348 a Scandiano. Quasi un terzo degli elettori azzurri ha votato per lui, risultato in proporzione migliore persino di quello  conseguito da Fabio Filippi nel 2005: l’ex consigliere di Casina conquistò 8 mila 554 preferenze su 40 mila voti di lista a Forza Italia: un rapporto di 1 a 5.

Pagliani è soddisfatto del proprio risultato, soffre per Il
crollo del partito e si dichiara pronto a tornare in campo subito per ricostruire. In una intervista al Carlino Reggio dichiara: “La vicenda delle spese pazze in Regione ci ha penalizzati parecchio. La nostra gente non ha l’anello al
naso, e credo che sia stato giusto lasciare Filippi fuori dalla lista”.

“Ho preso 858 voti a Reggio, dove sono aumentato di 187 rispetto alle comunali di cinque mesi fa. In un partito che ha preso il 6%, cosa potevo pretendere?” ha risposto Pagliani ad Andrea Ligabue.
“Mi aspettavo che la Lega ci surclassasse, ma pensavo di tenere di più e fare due punti-due punti e mezzo in più, invece è andata malissimo. A livello nazionale abbiamo
delegato i nostri valori, le nostre battaglie alla Lega. Questo è stato l’errore più grande” . INoltre “Avere Silvio Berlusconi fuori dal campo di gioco ci ha molto penalizzati. E quel selfie con Luxuria ci ha molto danneggiati”.

Pagliani ribadisce che a suo parere è stato giusto tenere Filippi fuori lista: “La vicenda delle spese pazze in Regione ci ha penalizzati davvero. La nostra gente non ha l’anello al naso come i compagni comunisti: queste brutte storie ci fanno perdere voti. Tantissime persone mi hanno rinfacciato la vicenda in cui è rimasto coinvolto Filippi…”.

E conclude: “Forza Italia riparte dal sottoscritto e dai tanti
giovani che abbiamo nel partito e meritano più spazio.
Ripartiamo da zero con le nostre battaglie”. Prossimo appuntamento con il No-tax Day.

“IMMENSA SODDISFAZIONE”

25/11/2014 – Esprimo immensa soddisfazione per il record di preferenze ottenuto e ringrazio di vero cuore i tantissimi
amici ed elettori che mi hanno sostenuto con forza esprimendo la preferenza Pagliani, 2634 preferenze su 8454 voti al partito: è la più alta concentrazione di preferenze espresse proporzionalmente in tutta la provincia e prendendo in considerazione tutti i partiti in competizione”. Così Giuseppe Pagliani in una dichiarazione diffusa oggi, con una replica indiretta agli attacchi di Fabio Filippi.
“Purtroppo la fase critica che sta attraversando Forza Italia
e le inchieste che riguardano i consiglieri regionali uscenti hanno penalizzato il partito e conseguentemente fatto sfumare il seggio. Ho avuto il supporto di 150 volontari che mi hanno permesso di raggiungere ogni angolo e frazione del nostro territorio provinciale. Il record di preferenze personali ha smentito palesemente certi profeti di sventura, gufi e rosiconi che puntavano allo sfascio del tanto peggio tanto meglio.
Ora con ancor più grinta e passione riprendo dal consiglio comunale di Reggio odierno l’attività politica, lavorando sin
da subito al rilancio del partito e del centrodestra tutto in questa terra reggiana, c’è spazio e modo per riconquistare un grande consenso tra i tantissimi delusi dalla politica che non si sentono rappresentati dal Pd e dal movimento 5stelle.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *