Castellarano: sgominata gang delle casalinghe che razziava bottiglie al Sigma. Arrestata donna di Fiorano

25/11/2014 – Da qualche tempo i Carabinieri della Stazione di Castellarano erano sulle tracce di tre donne specializziate nei furti di distillati e superalcolici dagli scaffali dei supermercati.
In particolare lo scorso 19 novembre la titolare del Sigma del paese denunciava ai Carabinieri che tre donnen erano riuscite a rubare un numero consistente di bottiglie di superalcolici per un controvalore di 300 euro. La stessa commercianti precisava che anche in epoca antecedente le tre donne erano più volte entrate nel suo supermercato probabilmente con gli stessi intenti.
A confermare i contenuti della denuncia anche le immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza che riprendono il terzetto mentre ruba bottiglie di superalcolici in maniera del tutto naturale: prendono le bottiglie dagli scaffali, le ripongono nel carrello per poi raggiugere una zona defilata, dove nascondono le bottigkie nelle borse tenute a tracolla. Ieri mattina la stessa esercente ha chiamato i Carabinieri
segnalando che due delle tre donne oggetto delle attenzioni investigative dei Carabinieri erano entrate nel supermercato. Come verrà ricostruito successivamente, le due donne raggiungevano il reparto alcolici facendo man bassa di distillati e superalcolici. All’arrivo dei carabinieri una delle due donne riusciva ad allontanarsi mentre la complice fermata dai Carabinieri veniva trovata in possesso di 6 bottiglie di superalcolici per un valore di circa un centinaio di euro, che aveva nascosto nella borsa tenuta a tracolla. QUna 35enne abitante a Fiorano Modenese è stata arrestata con l’accusa di furto aggravato. La stessa nel 2012 e 2013 si è resa protagonista di analoghi furti i altrettanti supermercati
di Fiorano e Modena.Le indagini ora proseguono per assicurare alla giustizia le altre “casalinghe – ladre” attraverso l’identificazione delle due complici che potrebbe avvenire a giorni.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *