Casa all’asta, uomo minaccia di gettarsi dal tetto. È sceso dopo aver lanciato un appello in tv

4/11/2014 – Un uomo di 56 anni è rimasto sino alle 11,30 sul tetto della sua casa, messa all’asta, minacciando di gettarsi nel vuoto. Il dramma questa mattina in via Ardigò a Casale di Rivalta (Reggio Emilia), sino a quando il suo avvocato Marcello Fornaciari non lo ha convinto a desistere.

L’uomo, Fabrizio Giannuzzi, ha raccontato di aver pagato 150 mila euro in contanti al costruttore della casa, sui 200 mila pattuiti, ma dei soldi sarebbe sparita ogni traccia nella cessione del cantiere a un’altra ditta.

La polizia ha intavolato una trattativa e Giannuzzi ha ottenuto di lanciare un appello attraverso i microfoni della Rai e delle tv locali.

La moglie di Giannuzzi ha parlato della morte del figlio avvenuta nel 2009 in un incidente stradale, tragedia per la quale la famiglia non ha ricevuto alcun risarcimento.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *