Case saccheggiate a Ramiseto mentre i padroni dormono. Circolano cartelli anti-ladri: “Vi tratteremo come cinghiali”

15/10/2014 – La notte scorsa un’abitazione di Canova una villa di Ramiseto, fra le più belle della zona, è stata saccheggiata dai ladri, quasi certamente la stessa banda, mentre i padroni dovermivano.
A Ramiseto, sulla strada per Gazzolo, sono entrati nella casa dove vive dell’imprenditore Luigi Bronzoni. La villa si trova proprio di fronte all’azienda. La razzia è avvenuta poco prima delle 20,30 quando la moglie di Bronzoni si è svegliata. Ha visto un’ombra e si è messa a urlare. La camera da letto era a soqquadro. Il ladro ha portato via, a quanto si e appreso, un anello e alcune centinaia di euro prelevati dal portafoglio di Bronzoni.

Un’ora prima , intorno all’1,30, il colpo nella frazione di Canova ai danni della famiglia di Tito Costi. Anche lì tutti dormivano. Sono saliti sino a un balcone del piano rialzato e da lì sono entrati in casa rovistando dappertutto. Hanno forzato una cassaforte, portando via anche una pistola 44 Magnum, 700 euro in contanti e oggetti d’oro.
In questo caso i ladri l’hanno franca a causa del black out di unedì notte delle linee Telecom e della rete Tim. La sorella di Costi, che abita in una strada vicina, ha visto due persone avvicinarsi alla villa, ma non ha potuto avvertire il fratello perchè le linee teefoniche non funzionavano.

Queste sono le voci che circolano in paese, mentre la situazione in montagna è sempre più tesa, e torna la voglia di ronde, nonostante gli inviti dei carabinieri delle amministrazioni a collaborare al massimo con le forze dell’ordine, senza cedere alla tentazione di farsi giustizia da soli.

Qualcuno oggi fa circolare una specie di cartello di avvertimento per i malviventi: “Ladro attento, qui abita un cacciatore. Ladro, ti tratteremo come un cinghiale”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *