Venerdì i funerali del piccolo Lyam a Campagnola, camera ardente al S. Sebastiano. Migliora il tredicenne travolto in bici

29/10/2014 – Venerdì mattina l’addio al piccolo Lyam Andres Castillo, 11 anni di Campagnola, piccolo campione degli esordienti del Carpi, morto al Maggiore di Parma dopo essere caduto dalla sua bici domenica pomeriggio, mentre percorreva la ciclabile di via Reggiolo.

Venerdì alle 10 la partenza del mesto corteo dall’abitazione di via Primo Levi per la chiesa parrocchiale di Campagnola, dove don Carlo Sacchetti celebrerà il rito funebre. Ma già domani mattina, giovedì, la salma sarà traslata dall’obitorio del Maggiore alle camere del commiato dell’ospedale San Sebastiano di Correggio, per permettere a tutti di dare l’ultimo saluto a Lyam. Nella giornata dei funerali, il sindaco di Campagnola ha proclamato il lutto cittadino.

Intanto sembrano in miglioramento le condizioni dell’altro giovanissimo di Campagnola, anche lui in bici, travolto lunedì sera da un’automobile all’incrocio tra viale Nuovo Risorgimento e via Curiel, in pieno centro: incrocio che a giudicare da testimonianze e commenti pubblicati su Facebook, tutti considerano pericoloso.

Il tredicenne è sempre in rianimazione al Santa Maria Nuova per un grave trauma cranico, nonostante avesse la testa protetta dal casco al momento dell’incidente. La prognosi è strettamente riservata. Ieri il ragazzino ha dato segnali di uscita dal coma.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *