Una serra di marijuana con alogene e aerazione in pieno centro a Scandiano

5/10/2014 – Nel giardino di casa aveva collocato un vaso con una pianta di marijuana ben visibile dalla strada, mentre nel ricovero attrezzi aveva realizzato una serra con sistema di aerazione, dove coltivava piante di marijuana adulte.

Un 30enne scandianese, coltivatore esperto, evidentemente anche di cannabis, è stato individuato dai Carabinieri del paese, grazie proprio a una rigogliosa pianta di marijuana alta 80 centimetri che faceva bella mostra di sé nel giardino di casa, ben visibile dalla strada. Evidentemente il coltivatore non ha tenuto conto che quel tipo di agricoltura costituisce reato.

L’altra mattina i militari hanno scorto la pianta in una proprietà nel centro di Scandiano. La circostanza li ha indotti ad approfondire gli accertamenti culminati con una “visita” presso l’abitazione del 30enne. Nel corso della perquisizione, i Carabinieri localizzavano nei locali adibiti originariamente a ricovero attrezzi, una sorta di serra artigianale con lampade alogene e impianto di areazione dove l’uomo coltivava altre 4 piante di marijuana della lunghezza di circa un metro.

Nella camera da letto sopra il mobile, hanno trovato una custodia per macchina fotografica con numerose bustine in cellophane a chiusura ermetica, di quelle solitamente utilizzate per confezionare le dosi di stupefacente.

Le 5 piante di marijuana, unitamente alle lampade alogene, all’impianto di areazione e alle bustine in cellophane, sono state sequestrate. Carabinieri di Scandiano hanno denunciato l’uomo alla Procura reggiana.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *