Rubano profumi per 15mila euro e si schiantano inseguiti dai Carabinieri

31/10/2014 – Le notti reggiane sono sempre più movimentate. Ma mentre anni fa tenevano banco discoteche e circoli, oggi è la delinquenza la protagonista della movida.

Incredibile inseguimento stanotte a Reggio Emilia tra una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Santa Croce e il Fiat Ducato di una banda che aveva appena rubato profumi per ben 15 mila euro dal Conad di Calerno.

Tallonati dai militari, i malviventi, ancora coi volti celati dai passamontagna, a un certo punto sono letteralmente volati dal furgone, dileguandosi nella campagna, mentre il furgone lanciato a tutta velocità ma senza conducente andava a schiantarsi.

Poco prima delle 3 i banditi hanno infranto una vetrata del Conad di Calerno e hanno fatto razzia di profumi, per quindicimila euro, fuggendo subito dopo il colpo-lampo a bordo di un Fiat Ducato carico della refurtiva. Ma gli è andata male, perché i Carabinieri li hanno intercettati inseguendoli
a tutta velocità, sino a quando i banditi non hanno abbandonato il mezzo in corsa, che è andato a sbattere contro un muro. E mentre scattava la caccia ai tre malviventi fuggiti a piedi per i campi, i Carabinieri si sono avvicinati al
furgone, risultato rubato a Langhirano lo scorso 15 ottobre, scoprendo il carico di profumi trafugati poco prima a Calerno.

Un recupero fruttuoso per il valore economico, ma anche dal punto di vista delle indagini. Al riguardo sull’autocarro gli uomini dell’Arma hanno rilevato le impronte digitali che verranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *