Riconoscenza 2.0. L’amico paga
la colazione, l’altro gli ruba lo smartphone e sparisce. Ragazzo di 19 anni nei guai

17/10/2014 – “Volevo telefonare alla mia fidanzata poi sono dovuto andare via di fretta perché stava partendo il treno, ma giuro che avrei restituito il cellulare al mio amico!”.

diavolo_14La giustificazione fornita ai carabinieri della Stazione di Via Adua non è apparsa credibile, proprio per niente, anche perché il costoso smartphone è stato rinvenuto in disponibilità del ladro completamente resettato e per questo pronto ad essere venduto.

Nei guai con l’accusa di furto i Carabinieri della Stazione di Reggio Emilia Santa Croce hanno quindi denunciato alla Procura un 19enne abitante a Reggio Emilia nella cui disponibilità i militari hanno rinvenuto il costoso smartphone Samsung Galaxy Tab 3 rubato a un amico ventenne di Reggio.

I due l’altra mattina si sono occasionalmente incontrati al bar, e il proprietario del telefono al termine della colazione si è proposto per pagare il conto. E’ andato alla cassa ma al ritorno non ha più ritrovato l’amico né lo smartphone. Dopo aver invano cercato di rintracciare l’ex amico, la vittima si è rivolta ai carabinieri di Via Adua denunciando il furto dello smartphone ed esternando i suoi sospetti sull’amico sparito dal bar mentre lui pagava il conto.

I Carabinieri hanno poi scoperto che il Samsung era in possesso del 19enne indagato: lui stesso lo aveva completamente resettato probabilmente, secondo ipotesi investigative, per poterlo rivendere.

Lo smartphone recuperato dai carabinieri veniva quindi restituito al derubato, mentre l’ex amico veniva denunciato alla Procura reggiana per il reato di furto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *