Kosovaro perseguita la ex: finisce dentro dopo l’ennesima aggressione

30/10/2014 – Un kosovaro di 25 anni, K.F., è stato arrestato dalla Polizia perché pestava ferocemente l’ex fidanzata, che l’aveva mollato in estate.

L’episodio di violenza, l’ennesimo ai danni della donna che ormai era costretta a uscire di casa sempre accompagnata da qualche famigliare, è avvenuto martedì sera, intorno alle 21,30, davanti a un locale pubblico di Reggio Emilia, in zona Meridiana. Sul posto è intervenuta una Volante a seguito dell’allarme lanciato al 113 da un dipendente del locale.

All’esterno c’erano tre persone, tra cui una donna, che discutevano animatamente con un quarta persona. Secondo gli elementi raccolti dai poliziotti, poco prima la donna era seduta all’interno del bar con i suoi amici, dando le spalle all’ingresso, quando è stata afferrata per i capelli e picchiata proprio dal quarto uomo. L’intervento immediato in sua difesa da parte degli amici poneva fine all’aggressione, da qui un’accesa discussione continuata fuori del bar.

L’aggressore e la donna avevano avuto una relazione durata circa un anno e mezzo, poi lo scorso agosto lei troncava la storia, ma questo lui non l’aveva accettato.

Da allora è cominciata una vera e propria persecuzione nei confronti della giovane, con decine di telefonate e Sms al giorno: la sventurata ne avrebbe contati anche 80 in una sola giornata. A rendere la situazione insostenibile sono stati soprattutto i pedinamenti e gli appostamenti sotto casa sua e quella dei familiari, a cui si sono aggiunti ripetuti blitz sul posto di lavoro.

In queste circostanze il bruto le chiedeva puntualmente di ritornare insieme, minacciandola di gravi conseguenze se si fosse messa con altri. Per ben tre volte, una nello stesso bar e due volte sul posto di lavoro, l’uomo ha aggredito fisicamente la vittima, che poi lo ha denunciato.

Ormai la donna era stata costretta a cambiare le proprie abitudini di vita, non usciva più da sola. Di conseguenza, per la sua condotta di elevata pericolosità, il kosovaro è finito in manette per il reato di stalking.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *