Infermiera di Nefrologia stroncata da infarto al S. Maria Nuova. Aveva appena iniziato il turno di lavoro

27/10/2014 – Un’infermiera è morta per un infarto domenica pomeriggio al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. La tragedia è avvenuta poco dopo le ore 14 di domenica, nel settore degenze del Reparto di Nefrologia e Dialisi. Ne ha dato notizia questa mattina la direzione dell’Arcispedale di Reggio Emilia.

L’infermiera, Maria Laterza, giunta da poco in Reparto per l’inizio del turno pomeridiano di lavoro, ha avvertito un malore a cui è seguito un arresto cardiocircolatorio.

“Le manovre rianimatorie messe immediatamente in atto dai colleghi infermieri e gli interventi successivi del medico di guardia, del rianimatore e del cardiologo, giunti tempestivamente sul posto, nulla hanno potuto per indurre la ripresa della funzionalità cardiaca”.

Originaria di Bari e residente a Rubiera, Maria Laterza aveva 49 anni ed era entrata al Santa Maria Nuova nel 1995: aveva lavorato in diversi reparti, e per ben 14 anni in Ortopedia, sino alla collocazione attuale.

“I colleghi la ricordano come persona sorridente anche davanti alle situazioni più complesse, collaborativa, disponibile. Il suo sguardo era sempre rivolto verso gli altri, i pazienti, i colleghi, la sua famiglia, ai quali ha dedicato, con passione e vicinanza, ogni prezioso istante della sua vita.

La Direzione generale e la Direzione della Professioni Sanitarie, insieme ai colleghi della Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi ed a quanti hanno avuto occasione di conoscere Maria, si stringono alla famiglia in questo momento di grande dolore”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *