Frasi minatorie sullo zerbino della vicina di casa: correggese ai domiciliari ritorna in carcere

10/10/2014 – Un correggese di 28 anni agli arresti domiciliari per stupefacenti è stato sorpreso dai Carabinieri a ospitare un amico con precedenti di polizia e con il quale aveva consumato droghe. Ritenendo erroneamente responsabile della soffiata la vicina di casa, l’uomo ha incominciato a lasciare sullo zerbino della donna fogli anonimi contenenti minacce.

Scoperto dai Carabinieri di Correggio a cui la donna ha presentato denuncia, è tornato in carcere. L’ufficio di sorveglianza di Reggio Emilia recependo le risultanze investigative dei Carabinieri di Correggio, che l’hanno denunciato alla Procura per il reato di minacce aggravate, ravvisando comportamenti incongrui (assunzione di stupefacenti nonché comportamento delittuoso nei confronti della vicina di casa), ha sospeso in via cautelare il beneficio dei domiciliari ripristinando nei confronti dell’uomo la detenzione in carcere.

E’ stata la vicina di casa a rivolgersi ai Carabinieri denunciando il rinvenimento di fogli gialli in formato A4 appoggiati sullo zerbino di casa contenenti frasi minatorie del tipo “infame devi morire spiona” e “infame spiona fatti i cazzi tuoi”. La donna ha trovato altri fogli con frasi analoghe nel cestino della sua bicicletta parcheggiata nell’androne del condominio. In maniera del tutto incidentale, ovvero durante un controllo del giovane ai domiciliari, i militari hanno notato su un mobile nell’ingresso dell’appartamento dei fogli formato A4 di colore giallo del tutto simili a quelli utilizzati per le minacce alla vicina.

Posto davanti all’evidenza dei fatti il giovane ha ammesso di essere l’autore delle minacce giustificando la sua condotta con il fatto che riteneva la vicina responsabile della soffiata sul “festino” a base di stupefacenti con un amico. Oltre a tornare in carcere, è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia per minacce aggravate.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *