Esce con 400 euro di profumi rubati. Indiano arrestato dalle commesse del Coin

8/10/2014 – Grazie alle commesse “investigatrici” che hanno tampinato il ladro e allertato il 112, è fallita la trasferta di un 25enne domiciliato nel mantovano che ieri, dopo aver razziato numerose confezioni di profumi nel Coin di via Emilia San Pietro a Reggio, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di corso Cairoli.

Con l’accusa di furto aggravato i militari hanno infatti arrestato il cittadino indiano Baljinder Singh di 25 anni, domiciliato a Gazoldo degli Ippoliti: questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, è stato rimesso in libertà dal giudice di Reggio con l’obbligo della presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa del processo che avrà luogo il prossimo 13 novembre.

Ieri, poco prima delle 15, le commesse del Coin era riuscite a bloccare l’indiano che tentava di uscire dall’ex mercato coperto dopo aver sgraffignato profumi per un valore di 400 euro. Si era preoccupato di staccare le piastre antitaccheggio, ma non ha tenuto conto del secondo sistema antitaccheggio piazzato all’uscita, che si è messo a suonare, permettendo alle commesse di intervenire subito.

Giunti sul posto i carabinieri reggiani hanno preso in consegna l’indiano, che aveva addosso una decina di confezioni di profumi di varie marche per un valore complessivo di circa 400 euro. Alla luce della flagranza del reato di furto aggravato, l’indiano è stato dichiarato in arresto e stamani, come detto, il giudice lo ha rimesso in libertà con obbligo di firma in attesa del processo del prossimo 3 novembre.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *