Dalla banca al no profit. Banco Emiliano regala cento computer a associazioni, scuole e coop sociali

9/10/2014 – Cento computer per il no profit. E’ questa l’iniziativa assunta da Banco Emiliano (l’Istituto di Credito Cooperativo che conta 28 filiali in provincia di Reggio Emilia) a favore di organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni e cooperative sociali), scuole e istituzioni religiose attive nel territorio di competenza della banca, che conta anche 5 sportelli in provincia di Parma, 5 nel modenese e 2 nel mantovano.

A queste realtà impegnate nel campo dei servizi alla persona, in ambito educativo, sportivo, culturale e formativo, Banco Emiliano, dunque, assegna gratuitamente attrezzature in buono stato e aggiornate nel software, perfettamente idonee all’uso grazie al lavoro di pulizia e riformattazione condotto dalla banca in collaborazione con i Consorzi “Quarantacinque e “Oscar Romero”, cui fa riferimento tanta parte della cooperazione sociale reggiana.

“Già utilizzati per attività bancarie strettamente legate agli interessi di famiglie e imprese del nostro territorio – sottolinea Banco Emiliano – i 100 pc potranno così continuare a scrivere buone storie di comunità, grazie al prezioso lavoro di tante realtà del no profit che operano quotidianamente a fianco di tante persone”.

Le richieste di donazione vanno presentate entro il 31 ottobre 2014.
“Il fine strettamente sociale dell’iniziativa – spiega Banco Emiliano – comporterà un esame delle richieste fondato, innanzitutto, sulla valutazione della coerenza dei valori e degli scopi degli enti richiedenti rispetto a quelli che hanno dato origine al progetto. Le richieste, poi, saranno evase nell’ordine cronologico di ricezione, e a tutti coloro che accederanno alla donazione sarà garantito almeno un computer, non escludendo assegnazioni in numero superiore in funzione del numero delle domande e delle disponibilità”.

Info e regolamento su www.bancoemiliano.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *