“CapoLavoro”: esposte a Brescia cinque opere della collezione d’arte della Cgil Reggio

6/10/2014 – Cinque opere della collezione d’arte della Camera del Lavoro Territoriale di Reggio Emilia saranno esposte alla mostra “CapoLavoro” promossa dalla Camera del Lavoro di Brescia (in collaborazione con il Comune di Brescia e la Fondazione Brescia Musei) in occasione del 40° anniversario della Strage di Piazza della Loggia del 28 maggio 1974.

“Opere che la CdLT ha prestato con piacere ed orgoglio sia per ricordare le vittime di coloro che, con un atto criminale, hanno voluto colpire i lavoratori e le loro rappresentanze, sia per gli obiettivi dichiarati della mostra”, dice Guido Mora Segretario Generale della CdLT di Reggio.

Si tratta di:
– “Reggio Emilia”, trittico di EMILIO TADINI che adorna lo scalone d’ingresso della Camera del Lavoro Territoriale
– “Assemblea Congresso della Pace alle Reggiane” e “Operai” di NELLO LEONARDI
– “Lavoro in collina” di GINO GANDINI
– “Ciclo di vita. Grano (La Filatrice) ” di EMMA BONAZZI.

I curatori della mostra, Mauro Corradini e Fausto Lorenzi, hanno scelto anche queste opere per raccontare il rapporto tra arte e impegno sociale nella cultura italiana attraverso il Novecento. Opere che documentano il modo con cui gli artisti hanno visto i lavoratori, sentito il loro destino, pensato il loro ruolo nelle diverse fasi della società italiana.

“CapoLavoro” era il termine con cui si definiva la prova finale del percorso di apprendistato che, se ben eseguita, determinava l’assunzione definitiva, l’uscita dalla condizione di incertezza e precarietà, che, in sostanza, legittimava l’assunzione di un ruolo nella struttura produttiva e sociale.

Nell’ambito della formazione artistica, era la prova che decretava nelle Accademie di Belle Arti l’acquisizione del bagaglio professionale. Già, quindi, il titolo voluto per la mostra ci indica una relazione tra lavoro e arte. Una relazione da ri-costruire quale possibile percorso comune per interrogarsi sulla dignità del lavoro oggi.

La mostra sarà inaugurata VENERDÌ 10 OTTOBRE e resterà aperta sino al 10 dicembre 2014 al Museo di Santa Giulia – Brescia.

Saranno esposte 70 opere tra il 1873 e il 2011 (Attardi, Bacci, Birolli, Bonazzi, Borgonzoni, Cademartori, Cagnaccio, Calabria, Cappelli, Casciaro, Casolaro, Ceroli, Coccoli, Cottini, Di Giambattista, Di Prata, Francese, Gandini, Gasparini, Genovès, Gianquinto, Governato, Guaitamacchi, Guccione, Guerricchio, Guttuso, Leonardi, Levi, Manuelli, Marpicati, Martina, Martinelli, Maselli, Mazzacurati, Migneco, Mirabella, Mucchi, Muccini, Omiccioli, Perez, Perissinotti, Pescatori, Pizzinato, Plattner, Ponti, Pozzati, Ricci, Romagnoni, Sarri, Serrano, Sotgiu, Spadari, Sughi, Tadini, Tato, Treccani, Turcato,Valentini, Viani, Zigaina) provenienti dalla raccolta della CGIL Nazionale, dalle Camere del Lavoro Territoriali e dalla Galleria del Premio Suzzara.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *