Campagnola, un altro ragazzino travolto in bici. E per Lyam sarà lutto cittadino

28/10/2014 – Sono veramente giornate maledette a Campagnola. Appena 48 ore dopo la caduta dalla bicicletta che è costata la vita a Lyam Castillo, il bambino di 11 anni morto al Maggiore di Parma, ieri sera dopo le 18 un altro ragazzino di 12 anni è caduto con violenza dalla propria bicicletta in centro a Campagnola, questa volta a seguito dello scontro con un’auto avvenuto all’incrocio tra via Nuovo Risorgimento e via Eugenio Curiel.

Il ragazzino è stato portato all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, dove è stato sottoposto agli esami del caso, e dove è ricoverato.

Intanto il sindaco di Campagnola ha indetto il lutto cittadino per il giorno del funerale di Lyam Castillo, quasi certamente mercoledì. Lyam, dopo aver frequentato la scuola calcio della Correggese, era passato agli Esordienti del Carpi dove molti pronosticavano per lui una carriera da campione. La società ha chiesto di giocare la prossima partita con il lutto al braccio.

Il vescovo di Carpi monsignor Cavina ha inviato un messaggio di cordoglio, pubblicato nel sito internet del Carpi Fbc. “Cari Amici del Carpi Football Club, ho appreso della perdita del piccolo Lyam Castillo, il ragazzino entrato nella vostra società e tragicamente scomparso – scrive il Vescovo – Un lutto gravissimo ha colpito la sua famiglia, ma anche tutti voi che nel piccolo Lyam avevate intravisto le potenzialità di un ‘giovane campione’. Sono certo che la partita di domani al Cabassi contro la Ternana sarà dedicata a lui; da parte mia posso assicurare la mia preghiera per Lyam e i famigliari; a tutti voi la mia fraterna vicinanza”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *