Lyam Castillo, 11 anni, non ce l’ha fatta. È morto dopo la caduta dalla bici a Campagnola. Era una promessa del calcio

27/10/2014 – È spirato ieri all’ospedale Maggiore di Parma il piccolo Lyam Castillo, 11 anni, di Campagnola, ricoverato in condizioni gravissime sabato pomeriggio dopo essere caduto dalla sua bicicletta in via Reggiolo, mentre percorreva la pista ciclabile.

Ha battuto con violenza la testa, e tutti gli sforzi per salvarlo sono stati vani. Lyam era una promessa del calcio dalla Correggese e in estate era passato al Carpi: la sua tragica fine ha suscitato un’ondata di commozione a Campagnola, Correggio e nel mondo del calcio carpigiano.

***

26/10/2014 – È gravissimo al Maggiore di Parma un bimbo di undici anni di Campagnola caduto dalla bici mentre percorreva la ciclabile di via Reggiolo. Il dramma ieri pomeriggio intorno alle 17.

Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia stradale di Guastalla il bambino, mentre cercava di procedere staccando le mani dal manubrio, avrebbe perso l’equilibrio rovinando a terra e battendo la testa. Si è procurato un grave trauma cranico con forte perdita di sangue.

L’allarme è stato dato dal conducente di un’auto che transitava proprio nel momento della caduta. Portato al nosocomio di Parma con l’elisoccorso del 118, è stato ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni sarebbero molto gravi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *