Spaventoso incendio a Reggiolo, in fumo duemila rotoballe di fieno biologico. Allevamento in ginocchio

1/9/2014 – È ancora tenuta sotto controllo dai vigili del fuoco, al fine di prevenire nuovi focolai, l’area in cui si è sviluppato il gigantesco rogo che ha mandato in fumo ben duemila rotoballe di fieno biologico, ammassate sotto un capannone di cemento armato nella sede della Fattoria San Lorenzo di Brugneto di Reggiolo.

Le fiamme sono divampate, pare incidentalmente, intorno alle 19 di sabato sera e hanno tenuto impegnate diverse squadre dei vigili del fuoco per tutta la giornata di domenica. Il danno ammonta a parecchie centinaia di migliaia di euro, e potrebbe mettere in ginocchio l’intera azienda. Fra l’altro il fieno biologico, oltre che più costoso, è di difficile reperimento sul mercato.

Il proprietario dell’azienda, Elio Bussolotti di 73 anni, ha lanciato un appello alle associazioni professionali di agricoltori e allevatori perché lo aiutino a reperire sul mercato una quantità di fieno della medesima qualità, sufficiente a compensare quello perduto. I carabinieri di Reggiolo indagano sulle origini del rogo.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *