Reggio brucia: in un’ora due auto di calabresi in fiamme. Chi c’è dietro gli incendi dolosi?

26/9/2014 – Fuochi di Reggio: non c’è tregua. Questa notte due auto, entrambe di calabresi, semidistrutte da incendi appiccati a distanza di un’ora l’uno dall’altro.

Il primo nella zona di via Adua: al mezzanotte e mezza i Vigili del Fuoco sono intervenuti in via Jacopo da Mandra, in zona stadio, per l’incendio di un’auto parcheggiata nel cortile del civico 18, di proprietà di un manovale calabrese.
Le fiamme hanno coinvolto una Mercedes classe C di proprietà di uno dei residenti nel condominio, provocando gravi danni. Sul posto la Polizia ha rinvenuto una carta imbevuta di benzina, segno inequivocabile che qualcuno ha appiccato il fuoco.

Alle 1,30 nuova chiamata ai Vigili del Fuoco per un’altra vettura in fiamme in via Faraday, nella zona dell’acquedotto di Reggio dove in un parcheggio una Ford Ka bruciava
nella parte anteriore. Anche in questo caso la macchina è di un artigiano del Crotonese. In questo caso, non avendo trovato elementi certi che facessero propendere per il dolo, i Vigili del Fuoco si sono riservati di dichiarne l’origine. Anche in via Faraday è intervenuta la polizia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *