Provincia, accordo nel Pd su Manghi presidente. La lista

20/9/2014 – Ieri sera il Pd reggiano ha ricomposto il lungo scontro interno sul nuovo consiglio provinciale ( che sarà votato non più dai cittadini, ma dai sindaci ) con un’intesa unitaria sulla lista, approvata all’unanimità dalla direzione provinciale. Presidente designato è il sindaco di Poviglio Giammaria Manghi, vicepresidente quello di Correggio Ilenia Malavasi ( che aspirava alla poltrona numero 1). Sulla partita il Pd ha rischiato una quasi- scissione, con la presentazione di due liste.

LA LISTA UNITARIA DEL PD

Presidente Giammaria Manghi, sindaco di Poviglio
Vicepresidente Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio

Claudia Aguzzoli, consigliere comunale a Reggio Emilia,
Mariachiara Morelli, consigliere a Reggio Emilia
Angelo Cigarini, consigliere a Reggio Emilia
Pier Saccardi, consigliere a Reggio Emilia
Alessio Mammi, sindaco di Scandiano
Chiara Albanese, consigliere a Rubiera

Enrico Bini, sindaco di Castelnovo Monti
Paola Casali, sindaco di Bagnolo in Piano
Elena Carletti, sindaco di Novellara
Andrea Tagliavini, sindaco di Quattro Castella
Marcello Moretti, sindaco di S. Ilario d’Enza

“La lista unitaria èbil frutto di un confronto – afferma il segretario Andrea Costa – iniziato in agosto che ha coinvolto amministratori e segretari di circolo. Quattro i criteri che hanno guidato la composizione: parità genere (sei uomini e sei donne), rappresentanza territoriale, individuazione di un numero congruo e rappresentanza della città e dei territori che coincidono con unioni comunali. Quattro consiglieri per la città, due per la zona ceramiche, uno per le altre unioni territoriali. Un percorso – ha continuato il segretario del Partito Democratico – trasparente e partecipato che ha contraddistinto Reggio Emilia, dove il dibattito non è stato strozzato all’origine con la scelta di far coincidere il presidente con il sindaco del comune capoluogo. Non sono mancate le difficoltà, anche in mancanza di una cornice chiara che fissi i principi su cosa debba essere il nuovo ente”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *