Uomo pestato e rapinato: presa la baby gang nordafricana della Rosta Nuova. Ci sono due sedicenni

13/9/2014 – È una banda di ragazzi nordafricani quella che infesta il quartiere della Rosta Nuova di Reggio Emilia e che in luglio aveva pestato e rapinato un uomo di 26 anni, mandandolo all’ospedale. La Polizia di Stato ha individuato e denunciato tre dei cinque componenti della banda giovanile, due dei quali hanno solo 16 anni. Il più grande invece ne ha 19: un bravo ragazzo marocchino che quella sera non doveva neppure essere neppure a spasso, in quanto sottoposto all’obbligo di dimora a Reggio nelle ore notturne.

Dunque, il 23 luglio, in via De Gasperi, una gang di minorenni riduceva a mal partito, 5 contro 1, un italiano di 26 anni. Erano le nove di sera.
L’uomo veniva accerchiato, aggredito e rapinato di due telefoni cellulari, di una catenina e di un anello  in oro, oltre a denaro contante per  40 euro; durante la rapina rimaneva seriamente  ferito.

Sulla scorta delle indicazioni della vittima, gli
investigatori della Squadra Mobile sono riusciti a risalire tre componenti su cinque della banda. Così il 19enne marocchino Z. A., il fratello Z. S. di 16 anni e il tunisino J. S., anch’egli di 16 anni, sono stati denunciati in stato di libertà perché responsabili, in concorso con altri giovani non
ancora identificati, di rapina aggravata e lesioni personali gravi. Come detto il più grande dei tre è gravato anche dall’obbligo di dimora nel comune di Reggio Emilia nelle ore notturne, su disposizione del Tribunale di Rimini.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *