Marocchino minorenne ruba cellulare a minorenne. I cittadini lo catturano, capeggiati dalla mamma della vittima

16/9/2014 – I cittadini sono veramente stufi, e cominciano a collaborare sul serio con le forze dell’ordine. Ieri alla fermata bus del parcheggio Zucchi un gruppo di persone ha bloccato un magrebino minorenne che aveva appena sgraffignato il cellulare a un altro ragazzo, e lo ha consegnato alla polizia.

È accaduto all’ora di punta, intorno alle 13,20, quando la Volante è stata chiamata alla fermata del bus, dove l’autore del furto era trattenuto da alcuni cittadini presenti sul posto.

Lì una cittadina ucraina, residente in provincia, ha indicato il magrebino, minorenne, quale autore del furto ai danni del figlio, anche lui minorenne.

Poco prima, mentre madre e figlio salivano sul pullman che li avrebbe riportati a casa, il ragazzo nord africano ha approfittato della calca per sfilare il telefono dalla tasca dei pantaloni della vittima, ma è stato scoperto. A quel punto il giovane ha tentato la fuga e ha gettato il cellulare, che si è fracassato.

La fuga del ladro è durata poco perché alcune persone, capeggiate dalla madre della vittima, lo hanno raggiunto e fermato. Alla polizia il magrebino ha consegnato spontaneamente 1,9 grammi di marijuana detenute per uso personale.

F. S., marocchino 17enne regolare sul territorio nazionale, veniva accompagnato in Questura e denunciato per il reato di furto con destrezza, nonché segnalato alla Prefettura quale assuntore di droghe.

Successivamente, poiché minore, è stato affidato a un familiare convivente.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *