Gli Skiantos in carne e ossa al Campovolo
Omaggio a Freak Antoni del mitico gruppo punk

13/9/2014 – Serata da… schiantare a Festa Reggio, non per lo show politico offerto dal Pd, che comunque non è male come performance tafazziana, ma per lo spettacolo all’Arena del Campovolo dove sabato 13 arrivano gli Skiantos in carne ed ossa per un omaggio all’indimenticabile Freak Antoni.
We love Freak va in scena alle 22. Ingresso gratuito.

roberto freak antoni skiantosIdeatori e propagatori del genere, dello stile, nonché dell’aggettivo demenziale (che per loro stessa definizione significa un “cocktail di ironia, improvvisazione, poesia quasi surreale, cretinerie, paradossi e colpi di genio”), gli Skiantos hanno continuato imperterriti a produrre dischi sul filo dell’ironia, che è la loro chiave di lettura preferita. Nascono a Bologna nel 1977, suonando nelle cantine e nei circoli giovanili, da un’idea di Freak Antoni, Andrea Setti detto ‘Jimmi Bellafronte’, Stefano ‘Spisni Sbarbo’ Cavedoni, Fabio Testoni (alias ‘Dandy Bestia’).
freak antoni massenzatico

A FestaReggio il gruppo propone un omaggio al grande Freak, prematuramente scomparso, attraverso i pezzi storici del gruppo e due inediti contenuti nella ristampa di Doppia dose: “Evacuazioni”, scritto e cantato dallo stesso Freak, e “Fuck that kunt”, il primo testo ufficiale di Freak in inglese cantato da Dandy Bestia.

“Gli Skiantos, nella seconda metà degli anni 70, a dare alla musica italiana qualcosa di cui si sentiva la mancanza: l’ironia, la dissacrazione, e addirittura un genere completamente nuovo. Insieme ai Gaznevada, gli Skiantos sono probabilmente l’unico prodotto originale della prima ondata del punk italiano”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *