Farmacie comunali: nel 2013 utile di un milione e 10 milioni spesi per anziani, disabili e minori

23/9/2014 – Si è chiuso in attivo il bilancio delle Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia, presentato stasera in commissione dal vicesindaco Sassi e dall’assessore Notari.

Il risultato positivo della gestione aziendale di Fcr – sottolinea una nota del Comune – “è particolarmente significativo in quanto conseguito in un periodo del settore farmaceutico, che costituisce il core business di Fcr, caratterizzato da crescenti difficoltà”.

Tuttavia “grazie al positivo andamento del management aziendale e all’aumento della spesa da parte di strutture di tipo ospedaliero, che ha generato una maggiore redditività dei magazzini all’ingrosso, l’apporto complessivo delle divisioni commerciali è stato per il 2013 di 11.267.000 di euro (contro i 9.672.000 di euro dell’anno precedente)”.

Nel contempo Fcr ha restituito alla collettività un valore equivalente a 9.749.529 euro in servizi erogati alla comunità “pur in presenza di alcune razionalizzazioni e con il rafforzamento della partecipazione di Fcr alle azioni e alle politiche sociali dell’Amministrazione comunale – in
particolare su anziani, persone disabili e minori”.

L’esercizio 2013 inoltre si è chiuso inoltre con un attivo di 1.035.889 euro.

FARMACIE AZIENDALI – Le 24 farmacie aziendali hanno chiuso il 2013
con ricavi complessivi per 36,4 milioni di euro, in diminuzione del -1,1% rispetto all’anno precedente.
Le farmacie aziendali di Fcr hanno proseguito nelle iniziative di contenimento dei prezzi dei prodotti di automedicazione e parafarmaceutici, cercando di contribuire in maniera concreta alla difesa del potere di acquisto dei propri clienti.
Gli sconti praticati dalla rete delle 24 farmacie aziendali sugli acquisti privati effettuati dai cittadini nel 2013 ammontano a 962.000 euro, relativi in gran parte ai prodotti da banco (medicinali acquistabili senza ricetta) e più commerciali in generale.
Nel 2013 si è compiuta la ristrutturazione totale della farmacia centrale, che diventa anche un centro di riferimento per il controllo e la prevenzione, con conseguente ulteriore crescita professionale e valorizzazione della figura del farmacista. E’ stata inserita la figura dell’Infermiere professionale in grado di offrire diverse prestazioni quali iniezioni, piccole medicazioni, bendaggi, rimozione punti e consulenza.
E’ continuata la collaborazione con Reggio Children e l’Istituzione scuole e nidi d’Infanzia nel progetto “La farmacia amica dei bambini” (nelle farmacie, spazi e servizi a misura di mamme e bambini e per l’organizzazione di incontri tematici con nutrizionisti).
La collaborazione con l’Arcispedale Santa Maria Nuova, già iniziata nel corso del 2012 con la possibilità di effettuare l’Holter pressorio in farmacia, direttamente refertato dal servizio di cardiologia ospedaliero, si è ampliata con la possibilità di prenotare in tutte le farmacie Fcr le visite specialistiche a pagamento in libera professione presso la struttura ospedaliera.

Altri servizi che hanno caratterizzato il 2013 sono:
– la consegna dei farmaci a domicilio, che prevede anche anche il ritiro della ricetta dal medico curante, con notevole facilitazione per le persone anziane;
– la possibilità per i clienti/pazienti delle farmacie di poter acquistare pacchetti di servizi socio-sanitari e assistenziali a domicilio, come iniezioni, servizi infermieristici, servizi fisioterapici, assistenza post ricovero e post parto.

MAGAZZINI – Nel corso del 2013 l’attività distributiva intermedia, realizzata attraverso i due magazzini Fcr, ha ripreso un ciclo positivo che si era interrotto lo scorso anno per una significativa riduzione dei ricavi. Tale risultato è stato conseguito principalmente al di fuori dei rapporti con le farmacie.
I ricavi conseguiti nel 2013 dalla divisione “distribuzione intermedia” di Fcr sono stati complessivamente di 140.7 milioni di euro, in aumento del 2% rispetto al 2012.
Esaminando i due rami di attività, il risultato deriva da un modesto incremento (+0,9%) dell’attività rivolta alle farmacie e alla grande distribuzione, e dall’aumento significativo (+6,06%) dell’attività rivolta alle strutture sanitarie (case di cura e riposo, poliambulatori).
Attualmente l’attività all’ingrosso si posiziona al 7,29% del mercato regionale. Le quote di mercato provinciali rappresentano oltre il 40%, in aumento del +3,45%. I clienti sono attualmente 470, mentre le strutture servite dal magazzino “ospedaliero” ammontano a 810.

SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI – La gestione dei Servizi socio-assistenziali nel 2013 ha riguardato, come da contratto di servizio con il Comune di Reggio Emilia, i settori disabili, anziani, minori e servizi socio-educativi.
Il totale dei costi sostenuti da Fcr per la realizzazione di questi servizi è stato, al netto dei ricavi, appunto di 9.749.529 euro.
In particolare, nel 2013, riguardo alle persone anziane, il servizio di Centro diurno ha servito 389 persone con 2.057 giorni di apertura; l’assistenza domiciliare ha impegnato 28.345 ore; i pasti erogati a domicilio sono stati 50.953; il servizio di trasporto ha prodotto 61.214 viaggi.
Per le persone disabili al Centro diurno 135 persone servite, per 2.174 giorni di apertura del servizio; l’assistenza domiciliare è stata di 9.591 ore; i servizi residenziali hanno funzionato per 365 giorni; il servizio di sollievo familiare è stato erogato per 916 giorni i servizi socio-occupazionali hanno coinvolto 271 persone; il servizio di tempo libero 185 utenti e il servizio di trasporto ha prodotto 101.489 viaggi.
Inoltre le Fcr hanno avolto un’attività di sostegno a 130 minori soli non accompagnanti, a 60 minori con madre e a 38 madri minorenni. I sei progetti educativi in cui ha continuato a operare Fcr hanno riguardato alcune centinaia di ragazzi.

Nel 2014 sono continuate le criticità del 2013, senza incrementi di fatturato. La previsione è di un “sostanziale pareggio” che potrebbe significare o una perdita non rilevante oppure un utile marginale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *