Divisi dal rancore, uniti dalle canne. Lite tra vicini fa scoprire piantagione di marijuana

3/9/2014 – È accaduto a Poviglio. Un alterco tra vicini, sfociato in un’aggressione, ha portato alla scoperta di una serra di marijuana con piante coltivate magistralmente, alte sino a tre metri. Entrambi i contendenti, due operai di Poviglio di 30 e 35 anni, hanno dimostrato di avere un pollice verde prodigioso per lo stupefacente, ma hanno rovinato i loro orticelli a causa di una lite.

Nel giardino di uno, i Carabinieri del paese hanno rinvenuto cinque piante interrate tra il mezzo metro e il metro e ottanta di altezza. Ma la vera sorpresa è saltata fuori dal cortile del 35enne: una serra improvvisata di 24 metri quadrati con una decina di piante di tre metri d’altezza.

I Carabinieri di Poviglio hanno scoperto la singolare situazione perchè chiamati sul posto dal trentenne e dalla sua compagna, a seguito di una presunta aggressione da parte del vicino, quello delle piante di tre metri.

Insomma, due vicini da casa divisi dal rancore, ma accomunati dalla passione per le piante di “maria”. In ogni caso entrambi sono finiti in caserma e i carabinieri, dopo aver proceduto al sequestro dei vegetali da sballo, li hanno denunciati in stato di libertà alla Procura di Reggio Emilia, per il reato di coltivazione di stupefacenti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *