Gli assassini sono vicini. Cartello inneggiante all’Isis piazzato in circonvallazione. “In seicento” pronti a partire per il califfato

8/9/2014 – “L’Isis con noi è il benvenuto”. E nell’altro verso: “Siamo in seicento pronti a partire”. Queste le frasi scritte in un cartello inneggiante ai terroristi dell’autonominato Califfato islamico, responsabile di esecuzioni e persecuzioni atroci, cartello che ha fatto la sua comparsa nel centro di Reggio, in concomitanza con la giornata della colletta organizzata dai movimenti ecclesiali reggiani a favore dei cristiani perseguitati in Iraq.

Il cartello scritto a mano e in italiano approssimativo è stato sistemato di notte in via dei Mille, appeso a un cavo che corre a una notevole altezza dal suolo sopra il passaggio pedonale attrezzato.

Il cartello è stato rimosso poco dopo l’alba di domenica dai Vigili del Fuoco, allertati dalla Digos. È stato comunque un segnale di sfida, per il giorno prescelto e per la posizione, nel cuore della città, che ha reso necessaria una organizzazione non da poco, al fine di sistemare il cartello in una arteria trafficata anche di notte e a un’altezza raggiungibile solo con una scala o una piattaforma mobile, oppure da un equilibrista.

È la seconda minaccia rivolta ai reggiani, dopo il cartello con scritto “Ogni cristiano è buono solo da morto” appeso in agosto alla rete di uno dei campi sportivi di via Agosti. Questo di via dei Mille ha anche un contenuto politico inquietante: fa sapere che qualcuno è pronto a partire da Reggio, se già non lo ha fatto, per andare a combattere per il Califfato e ad ammazzare i cristiani. Il segnale che, probabilmente, c’è una cellula islamica pronta a entrare in azione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *