“Cacciati da un incontro con Seta”. L’Usb proclama lo sciopero totale dei bus nel giorno dell’apertura delle scuole

10/9/2014 – Il sindacato USB Lavoro Privato ha proclamato uno sciopero generale di 24 del personale Seta nei bacini di Reggio, Modena e Piacenza per lunedì 15 settembre, giorno di apertura delle scuole e dell’entrata in vigore dell’orario invernale.

Lo scontro dev’essere veramente duro, se si arriva a tanto. In un comunicato di USB firmato da Pasquale Tucci, la responsabilità viene addossata interamente a Seta, per aver rifiutato la presenza del sindacato a un incontro di ieri , martedì 9 settembre.

“Seta ha impedito la presenza di USB, pur sapendo che l’incontro era stato chiesto da tutti i sindacati compreso USB – scrive Tucci – Quello che ci lascia “stupefatti” è il silenzio di CGIL,CISL, UIL, UGIL e FAISA che di fronte all’arroganza dell’azienda di mandare fuori dalla riunione USB L.P. non hanno aperto bocca” nonostante “siano stati proprio loro a proporci di chiedere l’incontro unitariamente”.

“L’incontro verteva sull’organico; USB L.P. aveva chiesto all’azienda la documentazione per poter essere posta in condizione di valutare le eventuali proposte presentate da SETA S.p.A.”, dal quantitativo chilometrico dei servizi svolti alla media ponderale dei turni di servizio, dalle cifre sulle assenze ai tempi di percorrenza per raggiungere il posto di servizio, e altri dati ancora.

“Dati che vengono forniti da qualsiasi altra azienda “normale”, sostiene l’Usb che annuncia “conseguenze sull’utenza da addebitare esclusivamente al comportamento assunto da SETA S.p.A”.

Da qui l’ annuncio dello sciopero di 24 ore di tutto il gruppo Seta S.p.A, nella giornata di lunedì 15.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *