Auto, furgoni, scooter, trattorini smontati e rubati. Scoperta a San Rigo officina del riciclaggio

25/9/2014 – I resti di una Golf rubata il 12 settembre a Correggio e quasi completamente smontata, gli chassis di due camion Iveco opportunamente “lavorati” e con le matricole falsificate, due furgoni, due scooter (uno dei quali già restituito al proprietario) e due tosaerba rubati pochi giorni fa, oltre a una gran quantità di pezzi di autovetture, moto e mezzi agricoli quasi certamente derivanti da furti.

È quanto hanno trovato gli uomini della polizia, in un blitz compiuto ieri sera in un’abitazione di campagna verso San Rigo. Qui, sotto due grandi gazebo nel cortile della casa, era stata ricavata una specie di officina per lo smontaggio e il riciclaggio dei mezzi appena rubati.

Un vero e proprio centro di riciclaggio, mascheramento e rivendita dei pezzi meccanici e di carrozzeria. Il tutto realizzato e gestito con una disinvoltura che rasenta la faccia tosta, in considerazione del fatto che tutto avveniva alla luce del sole. Si tratta probabilmente di uno dei tasselli più importanti della filiera dei furti di veicoli e di attrezzi meccanici.

Alla officina clandestina la Polizia reggiana è arrivata a seguito delle segnalazioni di continuo andirivieni dalla casa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *