Saccheggiano la scuola e fanno merenda nella loro vecchia aula. Ma la nostalgia li ha traditi

sete21/8/2014 – L’aver voluto ricordare i vecchi tempi consumando, durante il furto, la merenda nella loro vecchia classe è stato il passo falso che ha incastrato i due ladri che la notte tra il 6 ed il 7 agosto scorso, dopo aver forzato la porta d’ingresso, sono entrati nella scuola Media Statale M. Nizolio di Boretto rubando materiale didattico per circa 3.000 euro (videoproiettore, 2 computer, un portatile ed un basso elettrico).

Durante il furto i malviventi hanno forzato anche i distributori di bevande e merendine consumando in piena notte in una delle aule della scuola un caffè e due merendine. Dopo la denuncia, i Carabinieri di Boretto avviavano un’accurata attività investigativa che portava all’identificazione dei
ladri in due ex studenti della scuola (un 20enne e un 26enne abitanti a Boretto) denunciati dai Carabinieri per il reato di concorso in furto aggravato. I due hanno confessato, consentendo anche ai Carabinieri il recupero dell’intera refurtiva restituita dai Carabinieri alla scuola.

Tra gli elementi che hanno incastrato gli autori del furti, i riscontri incrociati tra le immagini del sistema di videosorveglianza del comune, le informazioni assunte presso docenti e studenti della scuola, ma soprattutto l’incrocio dei dati tra le persone sospettate e i registri scolastici degli anni passati relativi all’aula dove i ladri hanno consumato la “merenda”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *