Pesta i carabinieri, fa danni all’università e ruba in un negozio. Arrestato borettese di 24 anni

30/8/2014 – La giustizia ha perso la pazienza con un uomo di 24 anni di Boretto che in pochi mesi ha collezionato una sfilza di reati, nonostante l’obbligo di dimora e di firma imposti dal giudice di Reggio dopo l’aggressione a due Carabinieri.

Il giovane era finito in manette il 9 febbraio scorso a Boretto: dopo aver bevuto aveva dato in escandescenze in un bar del paese, insultando i clienti e il gestore e mandando all’ospedale due Carabinieri intervenuti per calmarlo.

All’atto della convalida dell’arresto, in attesa del processo, il giudice aveva applicato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione ai Carabinieri.

Il 20 maggio la misura è stata aggravata con l’applicazione dell’obbligo di dimora nel comune di Boretto, alla luce delle reiterate violazioni poste in essere dall’imputato e puntualmente segnalate dai Carabinieri. Tuttavia ha continuato a fare i suoi comodi.

In luglio è stato denunciato per il danneggiamento degli uffici universitari di Parma, dove il 24enne era entrato in maniera fraudolenta con un amico per trascorrervi la notte. Ad agosto, sempre a Parma, è stato nuovamente denunciato dai carabinieri per un furto di merce all’interno di un negozio. Da qui la revoca dell’obbligo di dimora e il mandato di arresto, eseguito ieri dai carabinieri della stazione di Boretto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *