Nuovo colpo della Circe dei commercianti. Non paga e sparisce con cosmetici per 850 euro

31/8/2014 – La Circe degli esercenti della Val d’Enza, una bella signora parmigiana, ha aggiunto un’altra denuncia per truffa alla sua già notevole collezione.

Dai modi garbati e gentili, si presenta come una signora distinta che si lascia andare allo shopping compulsivo, per poi tuttavia bidonare i commercianti.

All’atto del pagamento, di cifre anche importanti, pianta il chiodo con fughe clamorose, e sparisce lasciando alle sua spalle una scia di debiti non saldati.

Dopo un primo colpo commesso a inizio anno ai danni di un benzinaio di Sant’Ilario d’Enza, e tre colpi commessi quest’estate da 700 euro l’uno presso negozi di abbigliamento, profumeria e parrucchiera, i Carabinieri di Sant’Ilario d’Enza hanno addebitato una nuova impresa alla “circe dei commercianti”.

Anche in questo negozio, ubicato sempre in comune di Sant’Ilario, la truffatrice ha usato la solita tecnica. Ha lasciato intendere di pagare con il bancomat per poi, non funzionando, ha finto di andare a prendere il contante in macchina ed è sparita nel nulla con il bottino: prodotti cosmetici per la cura dei cappelli e accessori per parrucchiere, per un controvalore di 850 euro.

Il numero di cellulare, dove ovviamente non ha più risposto dopo aver più volte millantato di pagare (probabilmente nella speranza di far decorrere i termini per la denuncia), associato al nome di battesimo lasciato alla commerciante, hanno fatto risalire alla truffatrice, una 45enne della provincia di Parma, peraltro riconosciuta in fotografia dalla commerciante raggirata.

Alla denuncia per truffa si è aggiunta anche quella dell’inosservanza del Foglio di via Obbligatorio, per essere tornata a Sant’Ilario d’Enza sebbene ciò gli fosse stato proibito per tre anni.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *