Riconoscenza. Indiano offre da mangiare a due nordafricani, che lo pestano e lo rapinano. Uno preso dai Carabinieri

14/8/2014 – Passeggiava in via Turri a Reggio Emilia, questa notte intorno all’una, quando due ragazzi nordafricani lo hanno avvicinato, chiedendogli dei soldi per poter mangiare.

Lui, un operaio indiano di 57 anni, ha fatto di più. Ha accompagnato i due in un locale di Via Turri e gli offerto da mangiare e da bere, intrattenendosi con loro. Quando però sono usciti dal locale, percorrendo Via Vecchi (laterale di Via Turri), i due nordafricani lo hanno aggredito e rapinato.

Lo hanno preso alle spalle, e gli hanno girato le braccia costringendolo a inginocchiarsi: mentre uno lo prendeva a pugni, l’altro gli sfilava il portafoglio con 650 euro in contanti e 300 rupie indiane.

Ottenuto il portafoglio, i due sono fuggiti nelle strade della Zona. La vittima, sebbene contusa, riusciva a dare l’allarme al 112.

Un’auto dei Carabinieri, già di pattuglia nella zona, è subito accorsa sul posto, ed è riuscita a bloccare uno dei rapinatori che oltre ad essere riconosciuto in maniera certa dalla vittima, era in possesso di un centinaio di rupie parte del provento della rapina.

I Carabinieri della stazione di Cairoli quindi hanno arrestato il cittadino marocchino Wahbi Azzardi, 22 anni, disoccupato residente a Reggio Emilia, con l’accusa di concorso in rapina aggravata.

Il complice è ancora uccel di bosco, ma la sua identificazione sarebbe questione di ore. L’indiano è stato medicato per una contusione lombare guaribile in tre giorni.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *