Ferragosto al “fresco” a causa di 16 proiettili da guerra. Anziano collezionista bagnolese agli arresti domiciliari

13/8/2014 – Nella giornata di lunedì, il personale della divisione Polizia amministrativa e sociale della Questura di Reggio Emilia ha effettuato un controllo amministrativo al domicilio di B.C. , un signore di 70 anni di Bagnolo in Piano titolare di licenza di collezione di armi e autorizzato alla detenzione di armi da caccia.

Nel corso del controllo di routine, volto alla verifica del rispetto delle prescrizioni inerenti la custodia delle suddette armi, gli agenti hanno trovato 16 proiettili calibro 9X19 rientranti nella categoria del munizionamento da guerra, di cui è vietata la detenzione da parte dei privati.

Dopo ulteriori accertamenti, al settantenne bagnolese veniva contestato il reato di cui all’art. 2 L895/1967 (detenzione di munizionamento tipo guerra). Di conseguenza è stato messo agli arresti domiciliari e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *