Cucciolo col muso e le zampe legate, in una gabbia senza cibo né acqua. Due ragazzi nei guai

14/8/2014 – Tenevano il cane, un povero cucciolo meticcio di taglia piccola, dagli occhi buoni e imploranti, in un angusto locale adibito a vano lavanderia, dentro una “gabbia”, senza cibo né acqua, in mezzo alle proprie feci, con il muso bloccato da nastro adesivo così come le zampe anteriori.

È quanto scoperto dalla Polizia Municipale di Ravenna, in una palazzina del centro storico della città rivierasca.

L’animale ora è custodito nel Canile Municipale. Un ragazzo e una ragazza, ventenni, proprietari del cagnolino, sono ora indagati per maltrattamento di animali.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *