L’ennesimo rogo doloso. A Vezzano incendiati furgone e auto di operaio marocchino

21/7/2014 – L’altra mattina all’alba due squadre di Vigili del Fuoco sono intervenute a Vezzano sul Crostolo in via Piccinini per un incendio doloso che ha distrutto una monovolume e un furgone Mercedes, entrambi di proprietà di un operaio marocchino.

Nessuno si è accorto di nulla sino a quando non sono esplosi i pneumatici, svegliando i vicini che hanno chiamato i soccorsi. Fortunatamente i vigili partiti da Reggio sono riusciti a circoscrivere le fiamme prima che si propagassero ad altre auto. Ma i due mezzi presi di mira sono andati distrutti.

Segno inequivocabile del dolo: una bottiglietta di liquido infiammabile rinvenuta dai Carabinieri durante il sopralluogo sul posto.

Inoltre, prima di appiccare il fuoco, gli incendiari hanno avvicinato il furgone e la monovolume Seat, parcheggiati a una certa distanza da loro, per avere la certezza che a bruciare fossero proprio i mezzi del marocchino.

Indagano i Carabinieri di Vezzano, che dovranno anche stabilire se l’attentato sia da inserire nel paesaggio di incendi notturni che caratterizza Reggio ormai da troppo tempo, per lo più sotto il segno delle mafie e dell’usura, o se in questo caso le ragioni siano altre.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *