Cinetica, cinofila, cianotica! Reggio Film Festival, nelle biblio della provincia dal 1° luglio prestito “aggratisss” di centinaia di “corti” da tutto il globo

30/6/2014 – Il Reggio Film Festival, concorso internazionale per cortometraggi, è un evento sempre più radicato nella città di Reggio Emilia. Giunto quest’anno alla tredicesima edizione, vanta migliaia di opere di elevata qualità provenienti da ogni parte del mondo.

batman

Il festival è molto partecipato e sono tantissime le persone che affollano le sedi delle proiezioni nei giorni della manifestazione. Tuttavia lo staff del Reggio Film Festival, di concerto con la direzione culturale della Provincia e le Biblioteche cittadine, ha considerato che il patrimonio raccolto annualmente non debba andare disperso. Per questo motivo è stata avviata una collaborazione con le biblioteche di tutto il territorio provinciale, al fine di consentire il prestito gratuito delle opere, che possono così essere visibili al pubblico anche durante l’anno. Inoltre questo consentirà di creare un archivio permanente e pubblico, che renderà possibile analizzare l’evoluzione del cinema negli anni della rivoluzione digitale.

D’altronde, la collaborazione del Reggio Film Festival con la Panizzi è iniziata già da molti anni, e si è concretizzata ad esempio nel fatto che la Biblioteca centrale di Reggio Emilia è diventata il punto di raccolta delle opere audiovisive che partecipano al concorso.

Dal 1 luglio 2014 saranno quindi disponibili al prestito i corti delle ultime edizioni del festival presso le biblioteche di Reggio Emilia (Panizzi e decentrate), Cavriago, Correggio, Sant’Ilario, Scandiano, Rubiera, Castelnovo Ne’ Monti, Guastalla.

Centinaia di opere da tutto il mondo, ospiti di grande rilievo, incontri di approfondimento, grande partecipazione del pubblico.
Questi gli ingredienti di Reggio Film Festival, una formula che si rinnova da tredici anni, un appuntamento importante per Reggio Emilia, conosciuto ben oltre i confini della città emiliana.

Tantissimi i siti, le riviste specializzate e i giornali che citano ampiamente la manifestazione, realizzata attraverso il lavoro di uno staff sempre più numeroso e appassionato. L’obiettivo del festival è quello di creare attenzione e valorizzare le opere dei videomaker che da tutto il mondo inviano le loro opere, e nello stesso tempo creare occasioni di approfondimento culturale che diano valore alla cultura cinematografica, e alle tematiche via via affrontate.

Reggio Film Festival si caratterizza per la scelta di un tema, che viene affrontato attraverso linguaggi differenti, quindi non soltanto cinema, ma anche arte, cultura, parole, musica, spettacoli. Il tema dell’edizione di quest’anno, che si svolgerà alla fine di ottobre, è Fake (il falso), un titolo che agli appassionati di cinema non può non ricordare il grande maestro Orson Welles.

Sono via via cresciute le iniziative collaterali, organizzate durante e a lato della manifestazione vera e propria, a Reggio Emilia e nel territorio circostante: incontri con gli autori, concerti, spettacoli, mostre si sono susseguiti in un palcoscenico sempre in fermento e con una grossa partecipazione di pubblico.

Da vari anni il Reggio Film Festival collabora con la Fondazione Nazionale della Danza Compagnia Aterballetto, con cui ha progettato eventi speciali, e con l’Università di Modena e Reggio Emilia.

Fra i numerosi ospiti del Reggio Film Festival, segnaliamo Dario Fo, Pupi Avati, Alessandro Haber, Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Maurizio Nichetti, Maurizio Scaparro, Lorenza Indovina, Maria Grazia Cucinotta, Matteo Garrone, David Riondino, Patrizio Roversi, Syusy Blady, Morgan, Mauro Pagani, Dori Grezzi, Vauro, Modena City Ramblers, Diego De Silva, Marcello Fois, Vitaliano Trevisan, Piergiorgio Paterlini, Jimmy Villotti, Don Gallo, Bruno Bozzetto, Ro Marcenaro, Gianni Carino, Guido De Maria, Violante Placido, Maurizio Porro, PES, Ivan Maximov, Davide Ferrario.

L’organizzazione del Festival è curata da uno staff sempre più numeroso e proveniente da diverse realtà, con l’obiettivo di coinvolgere attivamente tanto gli appassionati, quanto i soggetti istituzionali e gli sponsor che contribuiscono alla realizzazione dell’iniziativa.

All’interno dello staff ci sono esperti nei diversi campi d’azione del cinema, dal videomaking alla fotografia, dal web design alla comunicazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *