Operazione fatture false: Marco Gibertini agli arresti domiciliari. Prima notte fuori dal carcere

5/7/2014Marco Gibertini non è più in carcere e ora si trova agli arresti domiciliari in un appartamento reperito – afferma il suo difensore, avvocato Liborio Cataliotti – “grazie a una rete di amici”. Risolto il problema dell’alloggio (Gibertini non poteva tornare a casa con la moglie), il giornalista sportivo e conduttore televisivo, tra gli arrestati dell’operazione Octopus per il colossale giro di fatture false per 33 milioni di euro che coinvolgerebbe un bel pezzo di Reggio, è uscito ieri pomeriggio dalla Pulce.

Il Tribunale del Riesame, infatti, ha accolto la richiesta di Cataliotti e ha disposto gli arresti domiciliari del giornalista di 48 anni.

Ad attenderlo fuori dalla casa circondariale c’era il suo legale, che lo ha trovato “frastornato”. Comunque non può parlare con nessuno, tranne che con l’avvocato, la moglie e la sorella. E’ già stato interrogato per cinque ore filate dal pm Valentina Salvi, e potrebbe essere riascoltato presto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *