Newlat in pericolo: il sindaco Vecchi incontra i sindacati e convocherà l’azienda

2/7/2014 – Crisi Newlat. Il sindaco di Reggio Luca Vecchi e il vicesindaco con delega al Welfare Matteo Sassi hanno incontrato oggi in Municipio i rappresentanti sindacali confederali e di categoria di Cgil, Cisl e Uil, e i rappresentanti sindacali aziendali di Newlat spa.

latteL’incontro «è il primo di un confronto serrato, diretto e necessario – rileva una nota del Comune – nel quale l’Amministrazione comunale si propone quale punto di riferimento per sindacati e azienda e intende mettere in campo il proprio contributo per giungere a una soluzione dei nodi emersi sia sul fronte occupazionale, sia sul piano del rilancio industriale dello stabilimento di via Kennedy».

Fra i temi al centro dell’incontro: l’impatto sociale di possibili esuberi, la stabilizzazione occupazionale e le prospettive industriali dello stabilimento Newlat di Reggio Emilia da definire con una adeguata politica industriale.

latte dueE’ emersa una forte preoccupazione per l’impatto sociale dei possibili esuberi, «impatto che deve essere contenuto il più possibile con un piano industriale e di rilancio che dia maggiori certezze sull’operatività dello stabilimento di via Kennedy».

«Questo è l’impianto produttivo principale del gruppo Newlat, ha più di 250 dipendenti – ha sottolineato il sindaco – L’aspettativa è che azioni virtuose in favore di occupazione e politica industriale si concentrino appunto su Reggio».

«L’Amministrazione comunale è intenzionata a convocare prossimamente l’azienda, con l’obiettivo di salvaguardare il più possibile i livelli occupazionali e rilanciare il ruolo strategico dello stabilimento reggiano».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *