La famiglia non lo vuole in casa, reggiano condannato per stalking torna in carcere

4/7/2014 – Credeva di poter scontare ai domiciliari l’ultima parte della pena, invece appena scarcerato è dovuto tornare in carcere perché i famigliari non lo vogliono in casa.

chupaE’ capitato a un reggiano di 44 anni che stava scontando una pena in carcere per stalking.

L’altro ieri, 2 luglio, il giudice gli ha concesso la possibilità di proseguire la detenzione ai domiciliari, disponendone quindi la scarcerazione. Tale decisione, però, ha turbato i suoi familiari che quando lo hanno visto giungere in casa a Montecchio, hanno immediatamente avvisato i Carabinieri comunicando la loro indisponibilità ad ospitarlo, soprattutto a causa dei suoi trascorsi burrascosi.

I militari hanno contattato nuovamente l’Autorità Giudiziaria competente che ha revocato il provvedimento, disponendone un nuovo immediato arresto. Per l’uomo, quindi, ieri si sono riaperte le porte del carcere ove resterà in attesa di ulteriori provvedimenti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *