Cmr favorita nella gara d’appalto. Provincia condannata. “Il risarcimento lo paghi Sonia Masini”

di Giuseppe Pagliani*

“Ancora una volta Sonia Masini e la sua amministrazione provinciale sono stati colti in fallo. A smascherare il tutto, pur con cinque anni di ritardo, è stato il Tar di Parma, secondo il quale nel 2009 palazzo Allende favorì, in modo illegale, i compagni della Cmr di Reggiolo nell’appalto del polo scolastico di Guastalla.
La CMR “dimenticò” alla propria offerta la relazione giustificativa dei prezzi praticati, ma fu ammessa alla gara egualmente, nonostante avesse presentato un ridicolo foglietto, e soffiò per pochi punti l’appalto alla ditta Allodi di Parma. Invece un’altra impresa, la F.lli Zuccherofino di Cremona,  fu buttata fuori senza tanti complimenti proprio perchè la sua offerta era carente di un documento.
I giudici amministrativi hanno stabilito che il comportamento della Provincia fu illegittimo e che la Cmr doveva essere esclusa dalla gara, così hanno condannato la provincia a risarcire l’impresa Allodi con una somma cospicua, circa 70 mila euro, pari al 3% dell’offerta presentata a suo tempo.
Ancora una volta siamo di fronte a uno spettacolo indecente, in cui la sinistra, nel rapporto perverso tra partiti, istituzioni locali e cooperative, ha dimostrato nuovamente di considerare la cosa pubblica come cosa propria.
L’appalto del polo scolastico di Guastalla è solo l’ultima inguardabile vicenda venuta a galla in materia di gestione degli appalti: ricordiamo soltanto che la Masini deve ancora rispondere in merito all’appalto del Global Service, su cui la Procura della Repubblica aveva peraltro aperto un fascicolo.
È veramente un crepuscolo da basso impero, quello che accompagna l’amministrazione provinciale alla chiusura e al quale siamo costretti ad assistere con sconcerto.
Chiediamo  con fermezza che a pagare il risarcimento alla Allodi non siano le casse provinciali: lo paghi di tasca  propria la presidente  Masini, lo paghino i suoi assessori e i responsabili del procedimento. Non possono essere i cittadini a saldare i conti lasciati in sospeso da una politica bacata”.

*capogruppo Forza Italia comune di Reggio

Be Sociable, Share!

2 risposte a Cmr favorita nella gara d’appalto. Provincia condannata. “Il risarcimento lo paghi Sonia Masini”

  1. mario Rispondi

    31/07/2014 alle 11:30

    A proposito della Masini ed anche di Giovannelli, perchè non si indaga di più sulla “tragedia” di Montefalcone, che ha assorbito milioni di soldi pubblici, compreso un contributo dello Stato, senza risolvere nulla? Poi diventa amministratore della società, dopo il sen.Giovannelli, il solito… professionista da sempre di fiducia della Masini.
    Quand’è che si guardano questi sperperi e si tirano fuori i responsabili. Si parla tanto di pulizia!!!!
    Tra l’altro la Canossa spa non era nata per promuovere il territorio canusino!

    • Fausto Poli Rispondi

      04/08/2014 alle 19:43

      Questa poi non la sapevo.

      Montefalcone, va bene per farci dei film d’epoca.

      Esprimo la mia vergogna per lo sperpero di soldi, gentile Sig. Mario. ma non indignamoci troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *