Ticket bus, Seta vuole altri aumenti

24/7/2014 Ieri in municipio l’ultima delle tre giornate di lavoro del “Forum sul trasporto pubblico locale”, l’iniziativa promossa dal comune di Reggio con il coordinamento dell’assessore Tutino e la presenza di numerosi interlocutori: mancava solo il più titolato perché investito dal popolo, cioè il consiglio comunale, tenuto accuratamente fuori dalla porta. Gli eletti, insomma, non contano nulla.

Anche all’appuntamento di ieri erano presenti i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, della Provincia, di Seta, Til, Act e dell’Agenzia per la Mobilità.

All’ordine del giorno la presentazione da parte del Comune, dei progetti relativi alla messa in sicurezza delle fermate e l’illustrazione, a cura di Seta, di una prima proposta inerente la comunicazione nelle scuole per un uso consapevole del mezzo pubblico.

In particolare, il dirigente del Servizio Mobilità del Comune, Alessandro Meggiato, ha presentato gli interventi finalizzati ad aumentare la sicurezza nelle fermate per gli autobus situate presso i maggiori poli scolastici cittadini.

Tali opere prevedono:
– ​la sistemazione dell’accessibilità al polo di via Makallé con realizzazione, sul lato ​della stessa via, dei seguenti interventi: rifacimento degli attraversamenti ​pedonali con semaforizzazione a chiamata pedonale; moderazione del traffico su ​via Sforza, nel tratto tra l’uscita del sottopasso e via Viganò, con l’adeguamento ​degli attraversamenti; ampliamento dell’area di attesa alla fermata di viale Piave ​a sud (lato onda rossa), utilizzando parte dell’area verde adiacente il monumento (non è chiaro quale dei due nella zona: il secchio Ikea col pesce o il triangolo rovesciato, simbolo sessuale per eccellenza?); quindi ampliamento del marciapiede della fermata sul lato nord di viale Piave, tenendo ​conto che nell’immediato non è possibile intervenire in quanto l’area è posta sotto ​sequestro dall’autorità giudiziaria; risistemazione durante l’estate, sul lato di via ​Paterlini, della segnaletica, unitamente a piccole opere di adeguamento, tra cui ​lo spostamento delle pensiline.

-​ Nel polo scolastico di Coviolo sono previste: l’immediata sistemazione dell’area ​attualmente utilizzata dai bus, che comporta il rifacimento e adeguamento della ​segnaletica, al fine di ridurre i pericoli legati principalmente alla presenza delle ​auto. Nell’ambito dell’ampliamento della scuola, Comune e Provincia hanno ​studiato una soluzione definitiva che prevede la realizzazione di una piccola ​autostazione sul lato est, utilizzando l’attuale raccordo tra via Inghilterra e ​Fratelli Rosselli e adeguandolo mediante la realizzazione di una rotatoria.

Per quanto riguarda Seta, l’azienda ha presentato un piano di comunicazione che prevede la stampa di un opuscolo, da diffondere tra gli utenti a partire da settembre, con gli orari del servizio di trasporto pubblico locale, mentre nella riunione programmata con i presidi per il 29 luglio si parlerà delle attività di informazione da effettuare nelle scuole.

Seta ha inoltre avanzato la proposta di promuovere una serie di sconti e di offerte commerciali per alcune categorie di utenti, da finanziare mediante l’aumento del biglietto e degli abbonamenti per le corse urbane.

Al termine dell’incontro di oggi l’assessore Mirko Tutino ha precisato: “Abbiamo dato tempi certi e raccolto pareri utili alla realizzazione dei progetti di messa in sicurezza delle fermate. In merito alle proposte commerciali che Seta vorrebbe lanciare aumentando il costo della corsa semplice e degli abbonamenti, prima dovremo verificare la qualità del servizio”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *