Anziana di Luzzara morta di legionella dopo vacanza al Sud. Sotto controllo una sessantina di reggiani che erano con lei

3/7/2014 – Una donna di 77 anni, residente nel Comune di Luzzara, è morta ieri all’Ospedale di Guastalla a causa di una infezione da legionella. Lo ha comunicato la Direzione dell’Ausl reggiana.

The_Simpsons_animatedLa signora aveva manifestato i primi sintomi (febbre e confusione mentale) al termine di un soggiorno in un villaggio turistico di una regione del sud, cui hanno partecipato 58 persone della provincia di Reggio Emilia.

I sanitari del Dipartimento di Sanità Pubblica stanno contattando tutte le persone della provincia di Reggio Emilia che hanno partecipato al soggiorno nella stesso villaggio, per i controlli previsti dalle procedure vigenti.

La Direzione del Dipartimento di Sanità Pubblica ha prontamente segnalato il caso alle autorità competenti della zona di villeggiatura. Non è al momento possibile stabilire con certezza la fonte dell’infezione.

Che cos’è la legionellosi

La legionellosi è una forma di polmonite causata da batteri appartenenti al genere Legionella. È un microrganismo ubiquitario che, in natura, prolifera in ambiente umido. E’ stata isolata dall’acqua naturale di fiumi, laghi e serbatoi, a bassa concentrazione. Concentrazioni elevate possono essere rilevate sia nelle reti idriche sia in impianti di climatizzazione dell’aria costituiti da torri di raffreddamento, condensatori evaporativi o umidificatori dell’aria.

Nella nostra provincia si registrano annualmente tra i quindici e i venti casi all’anno in persone prevalentemente di sesso maschile e di età superiore ai cinquant’anni.

La malattia è molto più frequente nei fumatori. Altre condizioni di rischio individuali sono costituite soprattutto da stati di grave immunodepressione.

La malattia in genere si manifesta inizialmente con febbre, brividi, cefalea e dolori muscolari, seguiti da tosse secca e difficoltà respiratoria che in alcuni casi progrediscono fino ad una polmonite grave. Il periodo di incubazione normalmente oscilla dai due ai dieci giorni e i sintomi si manifestano mediamente  tre-sei giorni dopo l’esposizione.

La Legionellosi viene generalmente contratta per via respiratoria, mediante inalazione o microaspirazione di aerosol in cui è contenuto il batterio. L’aerosol si forma attraverso le minuscole gocce generate dallo spruzzo dell’acqua, o dall’impatto dell’acqua su superfici solide e può essere generato dall’apertura di una doccia, da vasche per idromassaggio e piscine, aree adibite a sauna, torri di raffreddamento/condensatori evaporativi degli impianti di condizionamento, impianti di irrigazione di giardini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *