La moglie del sindaco assunta come dirigente al S. Maria Nuova? La Prampolini: “Se confermato sarebbe deplorevole”

20/6/2014 – Maria Sergio, moglie del sindaco Luca Vecchi, andrà a lavorare all’Arcispedale Santa Maria Nuova come dirigente dell’ufficio tecnico? La voce circola con insistenza da giorni, e oggi è stata rilanciata dal sindacato interno Fials, prendendo le parti dei “tanti bravi ingegneri che lavorano al Santa Maria Nuova, che tirano la carretta e da tanti anni attendono la giusta valorizzazione”.

E’ noto che va risolto il conflitto d’interesse (forse lecito dal punto di vista legale, ma politicamente eclatante) tra il sindaco e sua moglie, che in Comune è un dirigente chiave dell’urbanistica e dell’edilizia. Quindi Maria Sergio dovrà lavorare altrove. Si sa che da mesi il problema era bene in evidenza. Ora è esploso, e la polemica è già pesante.

La questione riguarda la corsia preferenziale offerta a Maria Sergio (così si dice) con un posto che dovrebbe essere messo a concorso.

Sulla questione intervengono con fermezza Donatella Prampolini e Cesare Bellentani, consiglieri di opposizione “civici”, che dichiarano: “Non abbiamo dubbi che dal punto di vista legale l’operazione potrebbe anche essere lecita, ma se l’informazione risultasse vera, politicamente saremmo davanti ad un atteggiamento deplorevole.

Ci auguriamo che il  Sindaco intervenga per dirci che si tratta di dicerie senza fondamento, perché diversamente saremmo davanti ad uno schiaffo nei confronti di coloro che il posto di lavoro l’hanno perso davvero e che non possono avversi di paracadute di lusso”.”Tra meno di una settimana si insedierà il Consiglio Comunale di Reggio Emilia e noi, fedeli al mandato ricevuto dagli elettori, ci apprestiamo ad esercitare il nostro ruolo di opposizione costruttiva – scrivono Donatella Prampolini e Cesare Bellentani – libera dai condizionamenti degli schemi politici e desiderosi di dare voce a tutti quei reggiani che non esercitando il voto, o votando uno schieramento diverso da quello uscito vincitore, hanno chiesto un cambiamento rispetto al passato.

Vorremmo poterci occupare dei problemi della città, con proposte che ripercorrano il programma che avevamo presentato, ma ci ritroviamo a dover immediatamente chiedere conto di una vicenda, che se confermata, avrebbe dell’incredibile e ripercorrerebbe le brutte abitudini del passato”.”Apprendiamo da fonti interne all’Arcispedale Santa Maria Nuova, delle voci che circolano nei corridoi in questi giorni, relative al presunto imminente arrivo della moglie del neo eletto Sindaco di Reggio Emilia, ad occupare il posto di dirigente dell’Ufficio Tecnico dell’Ospedale, Ing. Patuelli, prossimo al pensionamento. L’azienda Santa Maria, anziché provvedere alla sostituzione con un concorso pubblico, a cui potrebbero partecipare, tra l’altro tanti ingegneri che da anni lavorano all’interno e conoscono bene il nosocomio, avrebbe  deciso per l’utilizzo della mobilità tra enti pubblici, risolvendo in questo modo l’evidente problema della Famiglia Vecchi”.

“Non abbiamo dubbi che dal punto di vista legale l’operazione potrebbe anche essere lecita, ma se l’informazione risultasse vera, politicamente saremmo davanti ad un atteggiamento deplorevole. Abbiamo ancora nelle orecchie la campagna elettorale in cui il candidato Vecchi davanti alle telecamere chiedeva scusa alla moglie per la futura perdita del posto di lavoro in Comune, arrogando a sé il ruolo di persona moralmente superiore agli altri. Onestamente c’erano bastati i cugini e i parenti vari delle legislature passate, auspicavamo un corso che se non nuovo, quantomeno cercasse di iniziare con il piede giusto”.

“Ci auguriamo che il  Sindaco intervenga per dirci che   si tratta di dicerie senza fondamento, perché diversamente saremmo davanti ad uno schiaffo nei confronti di coloro che il posto di lavoro l’hanno perso davvero e che non possono avversi di paracadute di lusso.

In un momento in cui Reggio è agli onori delle cronache per vicende tutt’altro che edificanti, speriamo che il ‘nuovo’ corso della politica locale non voglia iniziare con uno schiaffo morale di tale portata”.

***

IL SANTA MARIA NUOVA: PATUELLI IN PENSIONE DAL PRIMO GENNAIO 2015 

Con l’efficienza che contraddistingue il nostro Ospedale, l’ufficio stampa del Santa Maria Nuova ha diffuso una precisazione dopo alcuni nanosecondi dalla dichiarazione di Donatella Prampolini e Cesare Bellentani. Eccola.

“In riferimento al comunicato stampa dei Consiglieri Prampolini e Bellentani, nonché dell’organizzazione sindacale FIALS, si conferma che l’ing. Daniele Pattuelli, Direttore del Servizio Attività Tecniche  dell’Azienda Ospedaliera, ha fissato la decorrenza del pensionamento alla data del 1° gennaio 2015.

Allo stato attuale non sono ancora state attivate nè calendarizzate le procedure relative all’avvicendamento alla guida del Servizio”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *