Fisco comunale, infrastrutture, burocrazia. Biagini (Lapam) chiede un tavolo “subito” al sindaco Vecchi

30/6/2014 - Il presidente di Confartigianato Lapam Reggio, Ivo Biagini, chiede al sindaco Luca Vecchi "una maggiore concertazione tra gli attori economici della città". E' venuto il momento «di istituire un tavolo di confronto per valutare le difficoltà e i bisogni dei piccoli imprenditori».

«Auspichiamo che il neo Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi – afferma Ivo Biagini in una dichiarazione diffusa in mattinata - a cui va un nostro caloroso augurio di incoraggiamento e di buon lavoro, si muova nella direzione di creare una maggiore concertazione tra gli attori economici della città.

Il nostro intento è instaurare da subito un rapporto diretto e snello con le nuove amministrazioni comunali. Le aziende che rappresentiamo e che garantiscono, con il loro lavoro, occupazione e gettito imponibile, ci chiedono di relazionarci urgentemente con i nuovi primi cittadini eletti per mettere subito a tema i principali interventi da realizzare a favore delle pmi e trovare soluzioni ai problemi che affliggono le aziende reggiane, quali quelli legati all'imposizione fiscale comunale, alle infrastrutture, e allo snellimento delle procedure e pratiche».

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *