Salvatore, 5 anni, ucciso da un’auto: dolore infinito a Rubiera. La mamma in gravi condizioni

26/6/2014 – Tragedia della strada questa sera a Rubiera. Poco dopo le ore 22 tre pedoni (un bambino di cinque anni, Salvatore Amato, la mamma Sandra Bonacini, 42 anni, e la sorella Chiara, di 19 anni, di origini siciliane ma residenti a Rubiera) sono stati investiti in via Togliatti, in prossimità delle strisce pedonali.

Il dramma si è consumato in pochi attimi, a poca distanza dalla locale caserma dei carabinieri. A causa del forte impatto con una Ford Fiesta (condotta da una ragazza di origini albanesi, residente a Casalgrande, che si è fermata subito e nonostante lo choc è stata fra le  prime a prestare soccorso), il piccolo è deceduto sul colpo. Travolta dall’auto anche la madre, subito trasportata in gravi condizioni all’ospedale di Reggio. Ferita, ma in modo lieve, la sorella più grande di Salvatore.

Sul posto sono intervenute ambulanze e automediche. I rilievi di legge sono stati affidati ai carabinieri di Rubiera. Il padre del bambino, Giuseppe Amato, originario di Rosolini ma residente a Rubiera, è arrivato sul posto pochi minuti dopo la tragedia. E’ un ex operaio della Decor Tre, rimasto disoccupato.

In questi giorni è il terzo caso di bambini uccisi mentre attraversavano le strade con le loro mamme.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    26/06/2014 alle 21:15

    Una tragedia immane. Le mie condoglianze alla famiglia.

    Non si puo’ scrivere nient’altro per simili avvenimenti.

    Pero’ una cosa vorrei aggiungere: tante tragedie di questo tipo stanno affliggendo le Famiglie Italiane.
    Capisco il dolore di questa disgrazia.
    Anche se per fortuna non sono mai stato coinvolto da simili tragedie, mi appello come semplice cittadino agli autisti di viaggiare piano nei centri abitati.

    Sono tragedie che non dovrebbero accadere, ma purtroppo succedono ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *