Cade in un dirupo alle pendici del Casarola. Soccorsi nella tempesta per salvare una donna di Viano

30/6/2014 – La zona impervia e selvaggia ai piedi del monte Casarola ha rischiato domenica di fare un’altra vittima: una escursionista di 67 anni, che assieme al marito stava salendo il sentiero verso le fonti del Secchia, è scivolata ed è finita in un dirupo. Dopo aver rotolato tra sassi e vegetazione, si è fermata soltanto un centinaio di metri più sotto, impossibilitata a muoversi per un colpo ad una gamba.

Il marito che, da solo, non poteva fare nulla, ha dato l’allarme al 118. Immediatamente sono scattati i soccorsi, che hanno coinvolto il Soccorso Alpino, la Croce Verde di Busana e la polizia municipale. Da Pavullo è partito l’elicottero con verricello, per un soccorso dall’alto, ma il forte vento ha impedito al mezzo di portare a termine la manovra. Intanto era scoppiato un forte temporale, e sotto la pioggia battente è stato necessario raggiungere donna la ferita servendosi prima di un fuoristrada e poi a piedi.

Alla malcapitata C.V., di Viano, ricoverata poi al Sant’Anna, non sono state riscontrate lesioni gravi.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *