Allontanati da Reggio i Bonnie & Clyde della truffa dello specchietto

6/6/2014 – Una coppia siciliana del giro della truffa dello specchietto, ieri mattina è stata fermata da una Volante in via della Repubblica per un normale controllo.

Marito e moglie, rispettivamente di 39 e 40 anni, hanno a loro carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare le cosiddette “truffe dello specchietto” a danno degli automobilisti di mezza Italia. Ricordiamo che tale truffa consiste nel far fermare un’auto al cui ignaro conducente viene contestato con proteste ad alta voce di aver rovinato, venendo in senso contrario, lo specchietto retrovisore esterno di un’altra macchina. Di regola il presunto colpevole preferisce pagare una certa somma, anche duecento euro, per non passare attraverso l’assicurazione ed evitare così l’aumento del massimale.

La coppia siciliana, che non era in grado di giustificare in alcun modo la presenza in città, riferiva di essere arrivata da Milano.

I due venivano portati in Questura e affidati alla Divisione di Polizia Anticrimine per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, a seguito del quale lasciavano la città. Provvedimenti analoghi sono già stati adottati a loro carico in altre città italiane.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *