Sorvegliato speciale in fuga rapina banca: il maresciallo Lo Pilo fa arrestare Cyrano

19/5/2014Sorvegliato speciale in fuga è stato arrestato dai carabinieri quale presunto responsabile della rapina a una filiale modenese della Banca Popolare Emilia-Romagna.

Uscito dal carcere, dopo aver scontato una pena per altri reati, il 24 febbraio scorso era stato invitato a presentarsi alla caserma dei Carabinieri di Cavriago per l’esecuzione della misura dell’obbligo di dimora.

Tuttavia l’interessato, in spregio alle norme cui è sottoposto, non solo non si è presentato ai Carabinieri ma ha omesso anche di fissare la sua dimora nel comune di Cavriago. L’11 marzo 2014, fermato alla Stazione Ferroviaria di Bologna, è stato sottoposto alla misura di prevenzione ed invitato a presentarsi ai Carabinieri di Cavriago il giorno successivo per fissare la dimora in quel comune. Ma nemmeno in data 12 marzo ottemperava all’invito, rendendosi di fatto irreperibile.

Tuttavia lo scorso mese di aprile il 39enne Giovanni D’Angelo, soprannominato “Cyrano” (per via del suo naso che rimanda al più noto cavaliere francese) è stato arrestato dai Carabinieri perché ritenuto responsabile della rapina avvenuta in una filiale di Modena della Banca Popolare dell’Emilia Romagna. A consentire l’arresto di D’Angelo è stato il maresciallo Lo Pilo, comandante della stazione dei carabinieri di Cavriago che da tempo lo cercava proprio per via della disattesa sorveglianza speciale. Nel momento in cui alle varie stazioni sono state inviate le immagini della rapina riprese dalle videocamere della banca, il maresciallo Lo Pilo ha riconosciuto Giovanni “Cyrano” D’Angelo, che in passato ha avuto vari problemi con la giustizia, in particolare per una serie di rapine messe a segno nelle farmacie e nelle banche di Reggio e provincia.

Ora in carcere “Cyrano” è stato raggiunto da un nuovo provvedimento restrittivo di natura cautelare emesso dal GIP del Tribunale reggiano su richiesta della Procura di Reggio Emilia proprio per via del mancato rispetto del provvedimento della sorveglianza speciale che non ha mai rispettato.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Ivaldo Rispondi

    19/05/2014 alle 22:41

    Esprimo i miei complimenti al Luogotenente LO PILO, Comandante della Stazione Carabinieri di Cavriago, per l’ennesima bravura dimostrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *